Good’s Grand Tour: il modo giusto di vedere le cose attraverso l’anima

E’ questo il concetto che sta alla base della filosofia di Good’s Eyewear, che sempre di più conquista il mercato non solo con i suoi prodotti ma anche con iniziative atte a far conoscere l’anima del progetto. Il Good’s Grand Tour (di cui vi abbiamo parlato qui) è stato creato proprio con lo scopo di far conoscere l’idea che è alla base della Architecture collection, nata come tributo al genio e alla creatività di illustri architetti, ognuno con una propria visione estetica, che hanno lasciato un segno profondo nella storia e nella cultura di Napoli e non solo.

Parteciparvi è stata un’esperienza davvero emozionante: grazie alla competenza di Olga Centanni, guida turistica appassionata e coinvolgente, abbiamo respirato la cultura e la tradizione di una città che come poche altre al mondo è in grado di accogliere e i coinvolgere i visitatori. Non si può non amare Napoli e si può amarla ancora di più se la si conosce grazie alle parole di chi ne custodisce ogni segreto.

Chiesa del Gesù Nuovo – Napoli

Essere trasportati nella dimensione della conoscenza permette di apprezzare ancora di più le creazioni di Good’s, risultato di più sinergie, di ricerca e di condivisione di competenze. Nelle collezioni del brand partenopeo infatti i richiami agli elementi architettonici– bugnati, paraste e lesene – sono usati sia come struttura sia come ornamento. L’anima in metallo, racchiusa nelle aste, è presente in ogni modello e visibile grazie alla trasparenza degli acetati (totalmente bio by Mazzucchelli) che le ricoprono.

Palazzo Degas, sede di Good’s Eyewear

E’ così, che grazie a questa esperienza promossa e condivisa con Piero Buono e Francesco Maria Stazio, che insieme a Walter William Engle sono l’anima di Good’s, siamo entrati nel più profondo dell’anima di questa azienda, che accompagnandoci alla scoperta delle meraviglie architettoniche della città ci ha insegnato l’importanza di smettere di guardare per iniziare a vedere.

Il “Salotto visivo” di Good’s Eyewear

Perché il Good’s Grand Tour è anche un importante momento d’incontro: dopo aver scoperto le bellezze di Napoli, nel salotto visivo di Good’s Eyewear, che si trova nella prestigiosa e centralissima sede dell’azienda nel Palazzo Degas (così chiamato perché il celebre pittore francese vi soggiornò a lungo), gli ottici che insieme a noi hanno partecipato all’evento, hanno potuto conoscere ancora più da vicino la realtà di questa azienda che ha fatto dell’eleganza, dell’arte e della cultura il suo  marchio di fabbrica.