Safilo: le vendite crescono, il gruppo continua a puntare sulla digitalizzazione e sul business B2B

Angelo Trocchia
Angelo Trocchia, AD Safilo

Il Consiglio di Amministrazione di Safilo Group S.p.A. ha oggi esaminato e approvato i principali indicatori economico-finanziari relativi al 3° trimestre e ai primi 9 mesi 2020.

Come anticipato, nel 3° trimestre dell’anno le vendite e i risultati economici di Safilo hanno registrato una significativa ripresa, rispetto all’ampia flessione subita nella prima metà dell’anno a seguito della pandemia. Le vendite nette del 3° trimestre 2020 hanno raggiunto 219,1 milioni di euro, in crescita del 3,0% a cambi correnti e del 6,0% a cambi costanti.

L’andamento positivo delle vendite e la continua implementazione delle azioni di riduzione dei costi e delle misure d’emergenza hanno consentito a Safilo di tornare nel trimestre a un EBITDA adjusted1 positivo, pari a 14,3 milioni di euro, in crescita del 9,3% rispetto allo stesso periodo del 2019.

Dopo i pesanti contraccolpi subiti tra il primo e il secondo trimestre dell’anno a causa dell’emergenza sanitaria legata al Covid-19 e dei conseguenti lockdown a livello globale, nel terzo trimestre il nostro business ha reagito bene, registrando un deciso cambiamento di rotta, che ha rispecchiato, da una parte, il generale rimbalzo delle vendite a luglio per un previsto effetto di recupero rispetto al forte impatto della pandemia nel primo semestre, e, dall’altra, il continuo dinamismo del mercato statunitense nei mesi di agosto e settembre, che ha fatto del Nord America il principale motore della ripresa”. Ha commentato Angelo Trocchia, AD di Safilo. “È altresì importante segnalare che nel terzo trimestre tutti i nostri principali mercati e canali – ha proseguito l’AD – hanno fatto registrare un miglioramento rispetto al primo semestre dell’anno, dall’eccezionale crescita della Cina alle performance più positive di alcuni dei principali mercati europei quali l’Italia, la Germania e la Francia, mentre i paesi dell’IMEA, l’America Latina e il canale travel retail sono rimasti i maggiori ostacoli alla piena ripresa.”

Trocchia ha dato particolare risalto al processo di digitalizzazione“Il lavoro sulla nostra strategia di digital transformation è proseguito anche con il lancio ad agosto di una nuova piattaforma B2B per il mercato europeo e di un nuovo sistema di Customer Relationship Management a novembre. Queste sono le prime due pietre miliari di un importante progetto a medio termine che va nella direzione di rimodellare e valorizzare la relazione, l’engagement e il modo in cui facciamo business con i nostri numerosi ottici europei, migliorando il servizio post-vendita e la soddisfazione del cliente, con l’obiettivo ultimo di aumentare il nostro business B2B”.