Salmoiraghi & Viganò lancia una raccolta fondi per UNICEF Italia

Salmoiraghi & Viganò si schiera al fianco di UNICEF Italia per garantire un’istruzione a oltre 23.000 bambini nel mondo. Parte oggi la campagna di raccolta fondi e sensibilizzazione che sarà protagonista in tutti i punti vendita diretti Salmoiraghi & Viganò fino al 7 novembre. L’iniziativa solidale prevede il coinvolgimento dei clienti, che potranno effettuare alla cassa una donazione di 2 Euro, raddoppiata poi da Salmoiraghi & Viganò per raggiungere il target necessario a sostenere l’operazione.

La raccolta fondi

I fondi raccolti saranno utilizzati per finanziare la distribuzione di 540 “scuole in scatola”, dei veri e propri kit che contengono libri, quaderni, matite e gomme e una lavagna per aiutare i piccoli studenti in diverse aree svantaggiate del mondo. Tutti i clienti che aderiranno alla campagna riceveranno in omaggio il libretto UNICEF – Salmoiraghi & Viganò dal titolo “Gli occhi dicono tutto – perché tutti i bambini hanno il diritto di sognare”. La pubblicazione nasce con l’obiettivo di regalare una lettura coinvolgente e a misura di bambino, affinché anche i più piccoli imparino a conoscere i loro diritti e percepire l’importanza di guardare il mondo attraverso sguardi diversi e di proteggere i loro occhi, un bene prezioso che permette a tutti di osservare, scoprire e imparare.“L’istruzione è il mezzo più importante per scoprire il mondo e la vista è il principale senso attraverso il quale i bambini iniziano a studiare e formarsi. Per questo, da sempre, Salmoiraghi & Viganò pone grande attenzione a questo tema e lo fa attraverso campagne di sensibilizzazione e iniziative mirate. Oggi, grazie a questa partnership, diamo la possibilità a migliaia di bambini meno fortunati di leggere, studiare e immaginare il proprio futuro. Perché non è importante dove vivano o che lingua parlino, i diritti dei bambini sono universali” ha commentato Leonardo Maria Del Vecchio, Amministratore Delegato di Salmoiraghi & Viganò.

“Milioni di bambini nel mondo, a causa della pandemia da COVID-19 hanno dovuto rinunciare all’istruzione per mesi. Per alcuni non andare a scuola ha significato perdere la condivisione di momenti con i propri amici, per altri invece ha voluto dire non poter accedere a un pasto nutriente, a protezione e sostegno”  ha dichiarato Paolo Rozera, Direttore generale UNICEF Italia. “Non dobbiamo dimenticare inoltre, che anche prima della pandemia, la possibilità di andare a scuola era un diritto già negato a milioni di bambini che vivevano e continuano a vivere in condizioni di povertà o emergenza. Per noi dell’UNICEF l’istruzione è lo strumento più importante per rendere questi bambini liberi dalla povertà e dallo sfruttamento e in grado di costruirsi un futuro. Ringraziamo Salmoiraghi & Viganò per questa importante collaborazione, un passo concreto per il futuro di tanti bambini vulnerabili nel mondo.”

“L’istruzione è il mezzo più importante per scoprire il mondo e la vista è il principale senso attraverso il quale i bambini iniziano a studiare e formarsi. Per questo, da sempre, Salmoiraghi & Viganò pone grande attenzione a questo tema e lo fa attraverso campagne di sensibilizzazione e iniziative mirate. Oggi, grazie a questa partnership, diamo la possibilità a migliaia di bambini meno fortunati di leggere, studiare e immaginare il proprio futuro. Perché non è importante dove vivano o che lingua parlino, i diritti dei bambini sono universali” ha commentato Leonardo Maria Del Vecchio, Amministratore Delegato di Salmoiraghi & Viganò.