Come trasformare il lockdown in un’occasione di business: i consigli di ZEISS

Il lockdown, cioè il periodo di chiusura forzato a causa dell’emergenza coronavirus, provoca grandi incertezze sul futuro del business in tutti settori, compreso quello dell’ottica. Ma ci sono dei risvolti positivi, come il maggior tempo a disposizione per pianificare e programmare azioni di marketing e comunicazione. Inoltre, esistono grandi occasioni di business grazie agli strumenti digitali; canali che possiamo potenziare o imparare a conoscere meglio.

ZEISS è in prima linea nel promuovere questa cultura e ci fornisce un vademecum per l’ottico in questo momento del tutto particolare.

In un periodo storico unico, come quello che stiamo vivendo, è fondamentale per un centro ottico cogliere l’occasione per sfruttare lo stop forzato e trasformare le criticità in opportunità. In queste settimane, molti centri ottici, se non sono chiusi, stanno comunque vivendo un drastico calo di affluenza nel proprio negozio: è qui che nasce l’opportunità di interrogarsi sul futuro del proprio business e sul come farsi trovare pronti al momento della riapertura e della ripresa del mercato.

Uno spunto di riflessione può partire dall’analisi della propria visibilità online. Come noto, la maggior parte dei consumatori che decide di acquistare un paio di occhiali, o di rifare le lenti, raramente si reca d’impulso in un centro ottico, ma si prepara cercando attivamente informazioni tra amici e parenti, ma soprattutto online. Su Internet si possono trovare ogni tipo di dato: da dove si trova il negozio più vicino, a quali sono gli orari di apertura, dai brand di montature disponibili alle eventuali promozioni in corso. Questo significa che il processo d’acquisto inizia molto tempo prima e molto lontano dal negozio: è in questa fase che il consumatore può essere ancora intercettato e influenzato, non tanto nella scelta del prodotto (che avverrà con il supporto del professionista nel punto vendita), quanto nella scelta del centro ottico in cui recarsi.

Il cosiddetto “Customer journey” descrive l’intero percorso seguito dal consumatore: dalla raccolta di informazione online, all’ingresso nel centro ottico. Il viaggio inizia con una fase attiva di ricerca, che varia da persona a persona, ma alla quale ogni centro ottico può rispondere con una dettagliata presenza sui principali motori di ricerca, in modo da farsi innanzitutto trovare nella propria area geografica.  Ma questo è solo l’inizio.

Ecco, le tre aree in cui ZEISS può aiutare il centro ottico a influenzare il comportamento d’acquisto del consumatore digitale:

I motori di ricerca

“Occhi stanchi”, “visione offuscata”, “occhi secchi”: sono le ricerche più frequentemente effettuate su Google da tutte le persone che avvertono fastidi o problematiche. Queste e molte altre parole chiave di uso comune possono essere intercettare e sfruttate per catturare l’attenzione di chi sta navigando online, prima che abbia consapevolezza di aver bisogno di un paio di lenti e molto prima di aver iniziato a informarsi sui possibili centri ottici in cui recarsi per approfondire le proprie esigenze visive. 

Questa seconda  fase di ricerca attiva, che vede il cliente navigare sulle mappe di Google o digitare ricerche più specifiche (quali “ottico vicino a me” oppure “centro ottico a Milano”), trova nella creazione della propria scheda Google My Business un elemento chiave per dare visibilità del centro ottico: in questo “biglietto da visita virtuale” i potenziali consumatori possono trovare tutte le informazioni più importanti, dall’indirizzo esatto del centro ottico agli orari di apertura, dai servizi offerti fino all’elenco dei marchi di montature.

I Social Media

Se la visibilità online è fondamentale, lo è altrettanto presidiare in maniera costante ed efficace i canali social. Se un consumatore non sa quali prodotti o quali soluzioni specifiche potrebbero essere disponibili, è difficile cercarle. Con l’aiuto di annunci personalizzati, ZEISS e il centro ottico stesso possono attirare l’attenzione dei clienti su singole soluzioni, tramite i più diffusi social media, come Facebook e Instagram.  In questo ambito, ZEISS offre supporto nella: 

  • Creazione di annunci su Facebook e Instagram
  • Organizzazione di corsi di formazione su come utilizzare i canali social al meglio

Il collegamento diretto con il sito ZEISS: lo Store Locator

Il sito ZEISS offre gli ottici ai centri ottici partner la possibilità di essere direttamente visibili all’interno della sezione denominata “ZEISS Store Locator”, sviluppata in collaborazione con Google, all’interno della quale ogni utente può effettuare una ricerca libera per area geografica e visualizzare tutti i centri ottici partner di ZEISS, che rappresenta un’ulteriore garanzia di qualità per il negozio “affiliato”. Inoltre, lo Store Locator del sito ZEISS è collegato al profilo Google My Business e pertanto mostra automaticamente foto, informazioni e orari di apertura di ogni centro ottico.

Infine, la medesima visibilità è garantita anche dalla nuova web app, denominata “Il mio profilo visivo”, con la quale i consumatori possono accedere gratuitamente a una serie di semplici domande relative alle proprie abitudini visive, per poi decidere se cercare il centro ottico più vicino, attraverso lo Store Locator e, una volta arrivati, essere accolti da un professionista della visione che potrà rendere unica l’esperienza d’acquisto del consumatore finale così faticosamente conquistato.

No Comments Yet

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Noi e i nostri partner utilizziamo, sul nostro sito, tecnologie come i cookie per personalizzare contenuti e annunci, fornire funzionalità per social media e analizzare il nostro traffico. Facendo clic di seguito si acconsente all’utilizzo di questa tecnologia. Puoi cambiare idea e modificare le tue scelte sul consenso in qualsiasi momento ritornando su questo sito. Cookie policy Cookie policy