Circa 67.000 dipendenti EssiLux detengono una partecipazione azionaria nel Gruppo

Si è chiuso con un successo il Piano internazionale di azionariato diffuso Boost 2021, grazie all’adesione quest’anno di circa 54.000 dipendenti tra gli aventi diritto in 78 paesi e con un tasso di sottoscrizione superiore al 65%, in crescita rispetto al 62% dello scorso anno. Boost è stato esteso ad altri cinque paesi per accogliere i dipendenti da Bangladesh, Benin, Lettonia, Marocco e Ucraina. Alla luce del risultato, sono oggi, in costante crescita rispetto ai circa 63.000 del 2020 e i 56.000 del 2019. Inoltre, più di 11.000 dipendenti oggi in pensione rimangono azionisti del Gruppo, a dimostrazione del loro impegno e della loro fiducia nell’azienda. “Anche quest’anno Boost, il Piano di azionariato diffuso di EssilorLuxottica, si conclude con un successo e con un tasso di sottoscrizione in crescita. È un risultato che viene prima di tutto dalle nostre persone, dalla loro fiducia nella Società e nelle sue strategie e dalla condivisione della mission aziendale di aiutare chiunque nel mondo a ‘vedere meglio e vivere meglio’. Orgogliosi di questa risposta, continueremo a costruire sulla partecipazione azionaria diffusa dei dipendenti, centrale nella cultura aziendale, con l’obiettivo di estendere la stessa opportunità al maggior numero possibile di dipendenti in futuro”, hanno commentato Francesco Milleri e Paul du Saillant, rispettivamente Amministratore Delegato e Vice Amministratore Delegato di EssilorLuxottica.