Rodenstock, un grande evento all’insegna dell’innovazione

Da sinistra, Massimo Barberis, Maurizio Torresani, Daniela Poletti e Valentina Pucci Mossotti

Nella splendida cornice dell’Hotel dei Cavalieri di Milano si è svolto ieri l’evento Rodenstock dedicato all’innovazione nel mondo dell’eyewear. Il Gruppo – che si distingue da sempre per la precisa scelta di collaborare solo con ottici indipendenti – ha presentato le ultime novità sia in termini di iniziative sia di prodotto. A partire da “Il Gusto di vederci bene”: nove eventi imperdibili in altrettante città italiane con cui Rodenstock unisce l’ottica alle eccellenze dell’enogastronomia. Un’occasione per scoprire le ultime innovazioni tecnologiche e creare nuove opportunità di business, il tutto con incontri e visite guidate in location meravigliose. Il brand ha anche stretto una partnership con Campari, protagonista dello speciale aperitivo con cui si è concluso l’evento al decimo piano dell’hotel dei Cavalieri, con una splendida vista sulla skyline milanese. 

 

 

CREAZIONE DI VALORE

La parola chiave dell’incontro è stata “valore”, su cui l’AD di Rodenstock, Massimo Barberis, si è soffermato più volte: “Oggi possiamo parlare di un modello Rodenstok 4.0 che aiuta il centro ottico a creare differenzizione e valore. I dati ci dicono che il 70% del valore è legato proprio alla professionalità dell’ottico: in termini pratici questo significa che i 3/4 del conto economico di un negozio dipendono dalle capacità e dalla preparazione del venditore. Sempre più spesso assistiamo al cosiddetto nomadismo dei consumi, per cui risulta sempre più difficile creare fidelizzazione. Ciò avviene nel mondo dell’eyewear così come in ogni altro ambito, dalla cosmetica alla GDO. La soluzione? Puntare sul servizio, sulla prossimità col cliente, far vivere una vera a propria esperienza d’acquisto. La nostra mission è quella di aiutare l’ottico indipendente a diventare sempre più virtuoso, uscendo dalla banalizzazione delle proposte con novità tecnologiche sempre più performanti”. 

Massimo Barberis, AD Rodenstock
Massimo Barberis, AD Rodenstock

I FATTORI DI CRESCITA

Massimo Barberis ha illustrato come uno dei più importanti vettori di crescita sia l’innovazione. In questo Rodenstock è stato un pioniere: già nel 1960 l’azienda presentava infatti il primo trattamento antiriflesso mentre nel 2020 lanciava la filosofia B.I.G. Vision For All, che anticipa le prime lenti biomimetiche basate sull’intelligenza artificiale. “Fattori di crescita fondamentali sono le tecnologie sempre più avanzate dedicate alle lenti progressive e a quelle antiriflesso. Rodenstock sostiene l’innovazione nel centro ottico del futuro attraverso un approccio personalizzato a 360°. Pensate che Rodenstok ha il brevetto per i generatori di lenti biomimetiche, questo significa che la personalizzazione è davvero del DNA di questa azienda” ha aggiunto l’AD.

 

Daniela Poletti, Direttore Marketing Rodenstock Italia

LE TECNOLOGIE

A proposito di innovazione, per le B.I.G. Exact, Rodenstock ha messo a punto 6 step per costruire le lenti personalizzate sui dati biomimetici di ogni singolo occhio. E con la tecnologia Lay R l’azienda rende le lenti biomimetiche ancora più performanti, portando il concetto di personalizzazione a un livello superiore. La nuova tecnologia antiriflesso rende la lente ancora più trasparente: anche i riflessi residui non sono visibili. Grazie a un trattamento indurente migliorato, le lenti hanno anche una speciale resistenza ai graffi mentre il finish premium X-tra Clean lascia scivolare l’acqua e le sostanze oleose che sporcano le lenti. 

 

Valentina Pucci Mossotti, Head of Training & Product

 

B.I.G. VISION EXPERT

Come tradurre il concetto di innovazione, personalizzazione (in una parola, di valore) all’interno del centro ottico? Rodenstock lo fa lanciando il programma  B.I.G. Vision Expert, pensato per offrire formazione, assistenza e strumenti avanzati, elementi necessari per rendere più dinamico il centro ottico. Un format che offre supporto marketing e supporto alle vendite, e che può aiutare nella creazione di campagne di comunicazione all’interno del centro ottico. Il programma inoltre propone eventi in store con Iris Camera – fondamentali in quanto le ricerche suggeriscono un dato importante: gli eventi in store hanno infatti la capacità di aumentare le vendite dal 15 al 25%. E ancora, un focus importante verrà dato agli strumenti digitali, con pacchetti social dedicati e pensati per far crescere non solo la fan-base, ma il business del negozio di ottica a 360°.