EssilorLuxottica: 3° trimestre in crescita anche grazie al contributo di GrandVision

EssilorLuxottica ha annunciato che i ricavi consolidati inclusivi del contributo di GrandVision (consolidata dal 1° luglio, ovvero per il solo terzo trimestre) sono stati pari a 14.241 milioni di Euro nei primi nove mesi dell’anno. Su base comparabile, i ricavi consolidati nel terzo trimestre e  nei nove mesi sono risultati rispettivamente in crescita del 9,3% e del 6,2% a cambi costanti, rispetto agli stessi periodi del 2019.

Francesco Milleri e Paul du Saillant, Amministratore Delegato e Vice Amministratore Delegato di EssilorLuxottica hanno commentato: “Siamo orgogliosi della performance che la nostra azienda ha ottenuto nel terzo trimestre dell’anno, mantenendo il ritmo della rapida ripresa già vista nel secondo trimestre. Con GrandVision, nel primo trimestre di consolidamento nel Gruppo, il fatturato comparabile di EssilorLuxottica è cresciuto ancora più rapidamente, registrando un aumento del 9,3% rispetto ai livelli pre-COVID a cambi costanti. Inoltre, con ricavi in accelerazione, la nostra azienda ha ampliato i margini in maniera sostanziale, dimostrando fino a che punto può beneficiare della leva operativa. Tutto ciò ci ha spinto ad aggiornare ancora una volta l’outlook per l’anno, indicando ora un aumento più significativo del margine operativo. Una performance così solida è trainata da un modello di business aperto e omnichannel, dalle nuove iniziative commerciali integrate e dalla ricca pipeline di prodotti innovativi, che sono al centro della nostra strategia a lungo termine. Siamo inoltre felici di ricordare ancora una volta tutte le iniziative promosse in molte aree geografiche in occasione della Giornata Mondiale della Vista, celebrata il 14 ottobre, per porre l’attenzione sull’importanza della salute degli occhi. Continua a consolidarsi anche ‘Eyes on the Planet’, la roadmap per la sostenibilità, costruita attorno a importanti pilastri come la carbon neutrality, la circolarità, la cura della vista nel mondo, l’inclusione e l’etica”.