Daniele Capuzzo è il nuovo virtuoso di “Métiers d’Excellence”

Prima il diploma presso il Liceo Artistico “Pietro Selvatico” di Padova, storico Istituto d’Arte con una specifica vocazione all’oreficeria contemporanea, poi il lavoro di assistente di laboratorio e infine insegnante di oreficeria nella stessa scuola. È questo il background da cui arriva Daniele Capuzzo (nella foto), oggi prototipista a banco presso la sede padovana di Thélios, che nell’ambito dell’iniziativa “Métiers d’Excellence” è stato premiato come nuovo virtuoso dal gruppo LVMH .

Il programma, nato nel 2014, punta a promuovere e a far conoscere al pubblico il valore dei 280 mestieri artigianali che caratterizzano le lavorazioni di pregio delle Maison del Gruppo nel mondo. Con i suoi 10 anni di esperienza nella lavorazione artigianale delle montature degli occhiali, Capuzzo si è distinto per la proattività, l’approccio collaborativo e la dedizione nella formazione delle nuove risorse, risultando una delle figure di spicco per manualità e maturità lavorativa.

La premiazione del prototipista padovano è avvenuta a Firenze, durante la celebrazione dei rappresentanti italiani del savoir-faire. Il tutto si è svolto in occasione dell’evento Show Me, alla ex Manifattura Tabacchi nonché nuova sede italiana dell’Istituto dei “Métiers d’Excellence” di LVMH.